• Articolo pubblicato:9 Settembre 2021
  • Categoria dell'articolo:Nel dettaglio
  • Ultima modifica dell'articolo:9 Settembre 2021

Che a leggere il nome di questo cofanetto, From the Vault Exiled, la prima cosa che viene in mente è “carte che esiliano” e invece sono carte che si, sono state esiliate, con lo stesso garbo di quando gli italiani hanno lanciato Napoleone sull’Isola di Sant’Elena. Un ragionamento del tipo: non ti uccidiamo, ma vai a morire in un posto dove non ti vede nessuno, che qui occupi spazio, puzzi e mi fai fare brutte figure con gli ospiti.

E più o meno funziona così pure con le carte bannate. Qua non siamo in Heartstone e le carte non possono essere nerfate aumentandone il costo o riducendone gli effetti. Una volta stampata, la carta rimane quella e le possibilità di rewording che potrebbe avere dipendono solo dalle modifiche al regolamento di gioco.

E cosa si fa per carte che oggettivamente sono troppo forti, polarizzano il meta e rendono i formati di Magic poco vari e noiosi? Beh, semplicemente le si bannano da quei formati. Ehi tu carta sgrava, qua ti vogliono tutti, ti giocano tutti e ti comprano tutti. Sai che c’è, ora non puoi più giocare con noi perché sei troppo brava. Vai lì, da quei formati che nessuno si caga a giocare con loro… tipo che ne so, con il Vanguard o l’Archenemy. Ma qualcuno se li ricorda ancora? Comunque a parte le stronzate, cerchiamo di capire perché di tutte le carte bannate, la Wizards ha messo nel cofanetto proprio ste quindici.

Bilancia dell'Equilibrio (Balance)

Bilancia dell'Equilibrio

La carta che un tempo era la regina dei mazzi combo. Bilancia dell’Equilibrio venne bannata perché, in combo con Armageddon, rendeva praticamente impossibile all’avversario giocare qualcosa. Il mazzo della combo era costruito in modo tale da avere pochissime creature (solo le finisher) e attingere quantità enormi di mana da artefatti, che non vengono toccati dall’effetto della carta. Fatta eccezione per le P9 (ovvero le nove carte più forti e costose di Magic), fu una dei primi ban effettuati dalla Wizards. Come carta quindi ci sta tutta all’interno del cofanetto, non solo per potenza di gioco, ma anche per l’importanza storica. Vista comunque la sua potenza, è ancora legale solo in Vintage, dove comunque è limitata a una sola copia per mazzo.

Berserk

Berserk

Di carte come Berserk ce ne stanno tante all’interno di Magic, quindi perché Berserk venne bannata? Diciamo che viene da un’epoca in cui il mono G stompy la faceva da padrone e questa, seppur fosse una normale non comune, trasformava a sorpresa una creatura in una finisher. Il tutto anche a costo 1, quindi senza neanche dover impiegare delle risorse di mana. Tenendo presente che il verde è sempre stato un colore pieno di creature con tanta forza, a costo basso (che della costituzione non frega niente agli aggro), questa carta risultava decisamente molto sgrava. Ora come ora è tornata legale in vintage, legacy e, se vogliamo, anche in commander. Oramai non fa più paura come una volta, visto che il power level delle carte si è alzato nel corso degli ultimi ventisei anni.

Incanalare Energia (Channel)

Incanalare

Altra carta verde bannata nello stesso periodo di Berserk, per cercare di fermare l’ondata dei mono G. Come carta è decisamente forte visto che permetteva al mazzo di avere in un colpo solo il doppio del mana, il tutto pagando qualche manciata di punti vita. Decisamente ottimo per un mazzo che è solito attaccare con creature già grosse di suo, per poi potenziarle senza pietà e fare un sacco di danni. Come Bilancia dell’Equilibrio, anche Incanalare Energia non ha più visto gioco, se non in vintage, dove comunque è limitata a una copia per mazzo. Sicuramente inserita sia per il valore di gioco che per quello storico.

Doni Mai Dati (Gift Ungiven)

Doni mai dati

Il peschino per combo per eccellenza. Praticamente va a cercare i pezzi di una combo e… fa scegliere all’oppo se farceli tenere in mano, oppure buttarli nel cimitero. E quindi dove sta la forza? Beh, erano combo che sfruttavano proprio quelle carte nel cimitero. E così, scegliendo la combinazione giusta di quattro carte, era possibile arrivare sempre a scombare. Me lo ricordo quel periodo, stiamo parlando del pieno standard di Kamigawa. Se non avevi risposta a questa carta, diciamo che si poteva ammucchiare e andare a casa. Con il tempo è tornata legale in più o meno tutti i formati, in quanto sono state stampate risposte potenti ad essa o sono stati bannati i pezzi di quelle combo che la sfruttavano. Rimane bannata giusto in commander, dove effettivamente è troppo sgrava.

Lacché Goblin (Goblin Lackey)

Lacché Goblin

Altro giro, altro aggro. Carta bannata durante il periodo di Saga di Urza, in quanto il mazzo goblin era diventato una vera piaga anche grazie a carte come questa e Matrona Goblin. In poco tempo ci si poteva apparecchiare una race in campo non da poco e questo permetteva al mazzo di chiudere in pochissimi turni grazie al numero di robetta fastidiosa che calava tutta insieme. Ora, seppur rimane una carta molto forte, è diventata piuttosto situazionale e facile da rimuovere più o meno con tutti i colori. Pertanto è tornata legale sia in vintage che in legacy (si, anche in commander, per chi ama i goblin).

Gorilla di Kird (Kird Ape)

Gorilla di Kird

Anche il Gorilla di Kird è tra le carte bannate per prime. Grazie alle prime dual lands, in particolare a Taiga, questo simpatico 1/1 diventava già a primo turno un 3/2. E si, una cosa del genere fa male tanto adesso quanto una ventina di anni fa. Adesso è legale perché la possibilità di vedere a turno 1 una terra che è sia foresta che montagna, sono piuttosto basse e generalmente la Wizards sta attenta a non ristamparlo se nei set vicini ci sta una terra di questo tipo. Oltre a questo, anche le rimozioni che possono contrastarlo velocemente sono aumentate, quindi la sua capacità offensiva si è abbassata quel tanto che basta per renderlo… innocuo.

Petalo di Loto (Lotus Petal)

Petalo di Loto

Letteralmente un mana gratis. Certo, si può usare una volta sola, ma negli aggro quel singolo mana può accelerare un mazzo di un turno, magari impedendo al mazzo control che lo affronta di trovare in tempo delle risposte. E dire che era anche comune. Ora come ora è legale solo in legacy, ma vista la presenza in vintage di altre carte come lui (tipo il Black Lotus), in questo formato è limitato a una copia per mazzo.

Tutore Mistico (Mystical Tutor)

Tutore Mistico

Non è solo questione di aggro o combo, ma ogni tanto ci sono anche i control da tenere a bada. Tutore Mistico è stato uno dei primi tutori stampati, ma anche uno di quelli che è stato velocemente bannato. Permetteva ai combo di andarsi a prendere i pezzi nel fine turno avversario, mentre i control trovavano velocemente counter e rimozioni. Diciamo che è così sgravo che anche ora è bannato praticamente ovunque (al solito in Vintage è limitato). Tuttavia potete usarlo in commander, diciamo che lì, grazie alle regole di composizione del mazzo del formato, è più facile arginarne l’effetto e renderlo effettivamente una carta equilibrata (ma non troppo).

Necropotenza (Necropotence)

Necropotenza

Quando ho iniziato a giocare, non capivo la potenza di questa carta. Mi dicevo ok, mi fa pescare… ma solo a fine turno e solo se pago punti vita… non mi piace. Poi però l’ho vista giocata e… madonna quanto è sgrava. Mano piena a ogni turno in cambio di una manciata di punti vita… troppo forte, anche considerando il fatto che veniva giocata in mono B basati sul succhiare punti vita agli avversari, innescando un circolo che portava al suo utilizzo in maniera quasi gratuita. Salvo in commander, dove è legale, e in vintage, dove è limitata, è bannata ovunque.

Cappa di Profezie del Sensei (Sensei's Diving Top)

Cappa delle Profezie del Sensei

Credo che arrivati fin qua lo abbiate capito: se una carta permette di pescare più del dovuto e al contempo manipolare la cima del mazzo… beh viene bannata. La mitica Cappa è un’altra delle carte del blocco Kamigawa che sono decisamente troppo forti. Anche ora, ad anni di distanza dalla sua prima stampa, la Wizards sta molto attenta a ristamparla. Grazie alla sua abilità, la Cappa permetteva di sistemarsi la pescata a ogni turno, per avere sempre in mano la carta giusta. Oggi è legale solo in vintage e in commander e bannata in tutti gli altri formati.

Efreet di Serendib (Serendib Efreet)

Efreet di Serendib

La presenza di questa carta, in questo cofanetto, non c’ha senso. All’epoca venne bannata perché un 3/4 volante a costo 3 era troppo forte, anche se faceva un danno a turno al suo controllore. Nel Magic dell’epoca era sgravo perché entrava troppo velocemente per permettere all’avversario di trovare le rimozioni adatte, sempre che le avesse avute e, per una parte della partita erano 3 danni assicurati ai punti vita avversari. Certo che, oggi, non se lo filerebbe nessuno. Anzi, per essere un drop a costo 3, è pure deboluccio. Tant’è che è legale in tutti i formati. Decisamente uno slot sprecato.

Morsa Cerebrale (Skullclamp)

Morsa Cerebrale

Sembra inutile, vero? E invece, nel mazzo token faceva i buchi per terra. Non tanto per l’effetto di potenziamento, ma più che altro per il pescaggio. Lo si assegnava a un token 1/1, che moriva e faceva pescare due carte. A quel punto lo si equipaggiava a un altro token che, morendo dava altre due carte e avanti così. E no, le creature non finivano mai perché le carte pescate generavano altri token 1/1. Con questo ciclo ripetitivo, il mazzo token si ritrovava ad apparecchiare una quantità di mostriciattoli troppo alta da poter essere gestita, soprattutto nello standard del vecchio Mirrodin. Vista la potenza, anche oggi è bannato, sempre fatta eccezione per vintage e commander.

Miniera a Cielo Aperto (Strip Mine)

Miniera a Cielo Aperto

Una terra per una terra, cosa c’è di male, giusto? Sbagliato! Una terra che assolutamente gratuitamente può rompere un’altra terra senza andare a sostituirla, come fanno carte tipo Quartiere Fantasma, è troppo forte. In combo con carte che riprendono dal cimitero tipo Crogiolo dei Mondi, diventa spaventosamente forte, ma anche di suo, già all’epoca di Antiquities, era forte. Andare a spaccare una terra doppia o una terra base, magari quando l’oppo stava proprio in carenza di quel colore di mana, significava vincere la partita a mani basse. Un effetto che la portò ad essere inserita praticamente in ogni mazzo. Anche oggi è bannata ovunque e limitata in vintage, anche se si può giocarla in commander.

Riparatrice (Tinker)

Riparatrice

Questa è troppo forte anche per il commander. Permette di mettere in campo artefatti pesantissimi magari andando a sacrificare qualcosa di inutile a costo 1… esagerata! E se pensiamo alle carte che potremmo giocare con lei, diventa ancora più grossa. Basti pensare a Colosso di Darksteel, Angelo di Platino, Forgia di Darksteel e tanta altra roba. La si può usare solo in vintage e anche qui è comunque limitata.

Si, lo so che può sembrare strano il fatto che si chiami “riparatrice”, ma che rappresenti un uomo. Ma ricordiamoci che in inglese è Tinker, che non ha genitivo sessuale e che sta bene con tutto. Nella traduzione italiana, ai tempi di Saga di Urza dovevano darle un nome e, visto che rappresentava una donna, optarono per la versione al femminile.

Trinisfera (Trinisphere)

Trinisfera

E niente. Addio piccoli aggro. Carta assolutamente da side, riesce a rallentare tutti gli aggro abbastanza da permettere ai control di trovare rimozioni di massa, rimozioni singole, fette di torta e nel frattempo farsi due partite a Fortnite. Generalmente se un aggro si trova contro questa carta, o ha la rimozione in mano, oppure ammucchia e saluta. Tuttavia proprio perché è una carta di side e anche perché ormai il power level delle carte si è alzato, è tornata legale in tutti i formati. Giusto in vintage rimane limitata a una copia perché rende ingiocabili carte fortissime come le P9.

Pescate troppe carte? Manipolate il mazzo? Rendete ingiocabili intere tipologie di mazzi? Beh allora vi meritate il ban. From the Vault Exiled è un cofanetto costruito con molto più senso rispetto a Dragons e di tutte le carte presenti, ci vedo molto male solo l’Efreet di Serendib. Certo è che comunque è un po’ troppo storico, basato principalmente su banned cards di epoche ormai passate. E se fosse un po’ più aggiornato? Per questo motivo a breve vedrete anche l’altro articolo collegato: Se lo avessi fatto io: From the Vault Exiled!